Giuseppe Greco, pittore a Mineo.

Dalla quarta di copertina del libro: Giuseppe Greco, Come nasce la mia pittura, a cura di Mario Tamburino, Centro Socio Culturale Ibleo, 2009:

Giuseppe Greco è nato a Mineo, il 28 giugno del 1937.
Dalla città, in provincia di Catania, è emigrato in Svizzera all’inizio degli anni ’60. Nel 1963 viene scoperto in occasione della prima “Mostra del tempo libero”, organizzata dal Consolato Italiano di Basilea. La produzione artistica di Giuseppe Greco è un tesoro quasi del tutto intatto che copre un periodo che ormai supera il mezzo secolo. Dal 1977 è tornato a vivere a Mineo.
Oltre a rappresentare con realismo struggente il dramma dell’emigrazione, l’artista siciliano si è appassionato a una vasta gamma di temi sociali che spaziano dalla droga, alla malattia mentale, ma Greco si è fatto altresì scalfire dagli avvenimenti di cronaca che hanno segnato la coscienza nazionale, come la tragedia di Mattmark, così come dai protagonisti della vita pubblica del secolo scorso, da Martin Luther King ai Kennedy. Tali temi ed avvenimenti, sono spesso lo spunto per uno scandaglio più profondo del mistero dell’animo umano intessuto di nostalgia, di rabbia, persino segnato dal male, ma dominato da un inestirpabile desiderio di bellezza e di giustizia. Una passione civile agita il cuore del pittore menenino che non gli permette di essere spettatore inerte del dramma umano e sociale che si svolge ogni giorno attorno a lui.
Da ogni particolare della sua pittura traspare quella capacità di stupore per la bellezza della natura e del reale che è propria dei grandi artisti.
L’arte di Giuseppe Greco è come la realtà: nulla è giustapposto, non c’è niente di decorativo, tutto ha un perché, ogni cosa, ogni pennellata è necessaria.
L’energia che promana dai suoi quadri, dai suoi colori “buttati con il tubetto” sulla tela, investe ed attrae lo spettatore, certamente non lo lascia indifferente.
Ogni tratto, nelle sue opere, è l’espressione di un “io”, quello dell’artista, che impastandosi con la realtà, non finisce mai di porsi domande e di interrogare chi si ferma a guardare i suoi dipinti.
Mario Tamburino

Il pittore ha esposto un’ampia selezione delle proprie opere in una personale a Mineo tenutasi dal 22 agosto al 2 settembre 2009 (altri dettagli).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...