(Mineo) Verso il XV° “Natale nei Vicoli” – pubblicato il bando comunale per i presepi

Scade il 22 ottobre 2010 il bando del Comune di Mineo per partecipare al concorso dei presepi. Qui di seguito il bando [fonte]:

COMUNE DI MINEO
Assessorato alle Politiche del Turismo

“NATALE NEI VICOLI – XV edizione”
BANDO DI CONCORSO

Art. 1 – Istituzione
Il Comune di Mineo, Assessorato alle Politiche del Turismo, indice la XV edizione del concorso “Natale nei Vicoli”, inteso a valorizzare gli aspetti storico-culturali, l’impianto urbanistico, l’arte e le tradizioni della nostra città, con la realizzazione di presepi artistici e scenografia sacra, mostre ed esposizioni, nei vicoli caratteristici del centro storico. Il tema di questa edizione sarà “Il Presepe fra tradizione e innovazione”.

Art. 2 – Sezioni
Il concorso sarà diviso in due sezioni:
– Sezione “A” – presepi artistici, per un totale di 9
– Sezione “B” – scenografia sacra, per un totale di 1

Art. 3 – Durata
La manifestazione sarà aperta ufficialmente il 1° dicembre 2010 e si concluderà il 6 gennaio 2011, secondo l’apposito programma/calendario allegato al presente bando, sotto la lettera “A”.

Art. 4 – Iscrizioni
Al concorso, la cui iscrizione è libera e gratuita, potranno partecipare, utilizzando gli appositi modelli “Mod. 1a” (presepi artistici), “Mod. 1b” (scenografia sacra) – allegati al presente bando – tutti i cittadini che hanno compiuto il 18° anno di età. Le domande dovranno pervenire al Protocollo Generale dell’Ente in busta chiusa intestata a “Comune di Mineo – Assessorato alle Politiche del Turismo – Natale a Mineo 2010”, con sopra riportata la seguente dicitura: Domanda di partecipazione al Concorso “Natale nei Vicoli” XV edizione, sezione (specificare la sezione “presepi artistici” o “scenografia sacra”), entro le ore 14.00 del 22.10.2010 (pena esclusione).

Art. 5 – Ubicazione/Percorso
I presepi artistici e la scenografia sacra dovranno essere realizzati all’interno di un’area predefinita dall’Ente, dove verrà individuato il percorso inteso a valorizzare gli aspetti già indicati nell’art. 1.
I partecipanti al concorso dovranno attenersi a quanto segue:
a) realizzazione dell’opera o della esibizione all’interno dell’area predefinita nella planimetria di cui all’allegato “B” (o, comunque, entro un raggio di mt. 30 dalla linea di delimitazione). Per tutelare i visitatori e non creare intralcio nelle vie abitualmente più transitate del centro storico durante la fase dedicata alle scolaresche ed ai gruppi organizzati, è preferibile che le opere relative ai presepi artistici non siano realizzate rispettivamente in V. Trinacia, V. Palica, V. Ducezio, V. Umberto, V. Roma, V. Terranova, L.go S.Benedetto, L.go Grimaldi, incrocio V.Ialuna – V. Tomba Gallica.
b) il luogo prescelto, sia per i presepi artistici che per la scenografia sacra, deve rispondere a criteri di sicurezza per i visitatori;
c) la zona interessata (vicolo, androne, etc.) dovrà presentare idonea coreografia a cura del presepista;
d) all’esterno di ciascun presepe artistico dovrà essere esposto (in maniera ben visibile) il numero assegnato dal Comune.

Art. 6 – Progetto presepi artistici
I concorrenti (associazioni, cooperative, comitati, circoli culturali e ricreativi, privati, etc.), al fine di poter partecipare a questa 15a edizione della manifestazione, dovranno presentare, unitamente alla domanda di cui al precedente art. 4, la scheda progetto dell’opera da realizzare, secondo quanto riportato nello schema “Mod. 2a” allegato al presente bando.
Gli elaborati, affinché siano ammessi a Concorso, dovranno avere le seguenti caratteristiche:
a) Essere inediti;
b) Efficace presentazione progettuale;
c) Pregevolezza artistica;
d) Avere una dimensione non inferiore ai sei metri quadrati;
e) Libera scelta nell’utilizzo dei materiali, purché siano ben connaturati nell’originalità dell’opera;
f) Ricercatezza dell’espressione artistica, sia sotto l’aspetto tradizionale, sia sotto l’aspetto innovativo.

Altresì, ogni presepe ha la possibilità di essere supportato da uno sponsor. Per tanto, nella location [esterno o interno], sarà ricavato uno spazio destinato alla pubblicità, ovviamente non dovrà risultare invasivo.

Art. 7 – Progetto scenografia sacra
I concorrenti dovranno presentare unitamente alla domanda di cui al precedente art. 4, il progetto del lavoro da realizzare secondo quanto riportato nello schema “Mod. 2b” allegato al presente Bando di Concorso.
Una peculiarità ed esclusiva del Natale nei vicoli è la Scenografia sacra.
Attraverso una particolare installazione artistica performativa si evoca l’iconografia cristiana. Le intense atmosfere e le eleganti scene devono coinvolgere il visitatore in contesti a lui inaspettati.
L’installazione, affinché sia ammessa a Concorso, dovrà avere le seguenti caratteristiche:
a) Pregevolezza artistica;
b) Valorizzazione di particolari architettonici (interni o esterni);
c) Originalità della contestualizzazione ambientale e storica del soggetto natività;
d) Accuratezza dei dettagli;
e) Stile rappresentativo adottato;
f) Numero minimo di personaggi: otto.

Art. 8 – Apertura
I presepi artistici dovranno essere visitabili dal 1° dicembre 2010 al 6 Gennaio 2011, con esclusione dei giorni 24, 27, 28, 29, 30 e 31 dicembre 2010, 3, 4, 5 gennaio 2011, secondo il calendario allegato (di cui al precedente art. 3), con apertura per come segue:
– feriali, dalle ore 09,00 alle ore 14,00 e dalle ore 15.30 alle ore 19,00;
– sabato e domenica (compreso il giorno dell’Immacolata), dalle ore 09,30 alle ore 13,30 e dalle ore 15,30 alle ore 21,00;
– 25 dicembre 2010 e 1 gennaio 2011, dalle ore 16.00 alle ore 22.00;
– 26 dicembre 2010, 1, 2 e 6 gennaio 2011, dalle ore 09,30 alle ore 13,30 e dalle ore 15,00 alle ore 22,00.
La scenografia sacra dovrà essere visitabile nei giorni 25, 26 dicembre 2010 – 1, 2 e 6 gennaio 2011, dalle ore 17.30 alle ore 22.00.
I partecipanti dovranno sottoscrivere una dichiarazione, “Mod. 3”, dalla quale si evince l’impegno a rispettare gli orari d’apertura dei presepi, pena l’esclusione dal concorso. E’ inteso che, durante la fase dedicata alle visite di scolaresche e gruppi organizzati, l’orario di apertura e chiusura potrebbe subire variazioni in virtù delle prenotazioni note e, pertanto, andrà quotidianamente verificato con l’ufficio organizzatore.

Art. 9 – Vigilanza e valutazione del percorso e delle ubicazioni dei presepi
Ai sensi delle normative vigenti in materia di sicurezza, verranno valutati l’idoneità strutturale dei locali allestiti, il corretto funzionamento dell’impianto elettrico (oltre che delle coreografie elettriche, compreso l’approntamento e funzionamento dei dispositivi antincendio), il piano di evacuazione, le vie di fuga le aree di attesa del percorso. E’, pertanto, opportuno che, nella domanda di partecipazione al concorso, venga chiaramente indicato l’indirizzo del luogo dove verrà allestito il presepe.

Art. 10 – Valutazione dei progetti, tutoraggio e graduatorie
La XV edizione del “Natale nei vicoli” è caratterizzata dal supporto di un nuovo organo indispensabile, l’equipe dei tutor. Tale organo è composto da tre esperti in materia artistica, opportunamente selezionati.
Coordinata dal Direttore artistico, la competenza dell’equipe è di coadiuvare e indirizzare le scelte tecniche dei presepisti, al fine di garantire l’ottima cura dell’immagine della manifestazione e l’accrescimento delle conoscenze tecniche da parte dei presepisti (si traduce in una sorta di corso di aggiornamento work in progress). È doveroso sottolineare che il tutor non dovrà in alcun modo interferire sull’espressione artistica del presepista, ma dovrà solo attenersi ai suggerimenti tecnici.
I tutor, monitorano l’avanzamento dei lavori, decidendo se intervenire o no dettando gli opportuni suggerimenti che il presepista è libero di accogliere o respingere. In ogni caso, è obbligo del tutor relazionare per iscritto il proprio operato relativo ad ogni singolo presepe, in modo da poter essere vagliato in sede di Commissione e questa possa dettarne le opportune valutazioni.
Il campo d’intervento dell’equipe è relativo ai presepi artistici e alla Scenografia sacra.
La graduatoria dei progetti partecipanti alla XV edizione del “Natale nei vicoli”, sarà determinata da una Commissione, preposta all’analisi dei singoli progetti ed è garante del principio basilare del dare priorità alla qualità.
La Commissione è composta da tre esperti in materia artistica, culturale, scenografica nominati dal Responsabile dell’Area dei servizi culturali, dal Direttore artistico ed è presieduta dal Sindaco o dall’Assessore al ramo di competenza.
La Commissione potrà avvalersi sia della scheda progettuale che di resoconti video-fotografici nonchè di verifiche sui luoghi per valutare le caratteristiche e lo stato di avanzamento dei lavori. La graduatoria definitiva dei 9 presepi artistici e della scenografia sacra che prenderanno parte al concorso sarà approvata con atto deliberativo della Giunta Municipale.

Art. 11 – Criteri di valutazione
La valutazione della Commissione di cui al precedente art. 10, necessaria per l’ammissione a Concorso terrà conto dei seguenti parametri:
– Originalità;
– Tecnica realizzativa;
– Fruibilità del luogo;
– Location;
– Progettualità;
– Manifattura dei singoli pezzi (se originali o no);
– Ricercatezza artistica, simbolica e culturale.

Art. 12 – Premi
Sono previsti i seguenti premi in danaro:

Sezione “A” (presepi artistici)
Agli ammessi sarà riconosciuto quanto segue:
a) quota premio di €. 1.000,00, quale bonus di partecipazione;
b) quota premio di €. 0,70 per ciascun ticket venduto (a prescindere dalla tipologia), da ripartire tra i 9 presepi artistici ammessi al concorso dalla Commissione.
c) secondo il giudizio dei visitatori
1° premio assoluto al miglior presepe €. 2.500,00
2° premio €. 1.500,00
3° premio €. 1.000,00

Sezione “B” (scenografia sacra)
Sarà ammessa a concorso 1 (una) scenografia sacra, alla quale sarà riconosciuto un premio di €. 10.000,00.

Art. 13 – Sanzioni
In caso di parziale o totale inadempienza e inosservanza di quanto previsto dal presente bando da parte dei concorrenti ammessi, oltre alla decadenza dal diritto a percepire (in toto o in parte) i premi di cui agli articoli precedenti, il Comune di Mineo, nella qualità di organizzatore dell’evento e al fine di tutelare l’immagine della Città, si riserva la facoltà di adire le vie legali per il risarcimento di danni morali e materiali che ne dovessero derivare.

Art. 14 – Scrutinio
Lo scrutinio delle schede votate avverrà pubblicamente (presso l’Aula Consiliare del Palazzo Municipale), il giorno 7 gennaio 2011 dalle ore 09,00 alle ore 22,00. Eventuale prosecuzione delle operazioni di spoglio sarà effettuata il giorno successivo, con inizio alla stessa ora.

Art. 15 – Composizione del seggio
Il seggio per l’effettuazione delle operazioni di scrutinio sarà composto da:
– Presidente (Responsabile dell’Area Servizi Sociali e Culturali o suo delegato);
– Segretario (Responsabile del Servizio promozione e organizzazione eventi o suo delegato);
– n. 4 Scrutatori (Personale dell’Area Servizi Sociali e Culturali).

Art. 16 – Proclamazione del vincitore nonché degli altri premi
Esaurite le operazioni di scrutinio e stilata la graduatoria finale, si darà seguito alla stesura del relativo verbale al fine di provvedere alla proclamazione del vincitore e dei due piazzati ai posti d’onore.

Art. 17 – Variazioni al bando
Al fine di garantire la migliore partecipazione popolare nonché la funzionalità della manifestazione, l’Amministrazione Comunale si riserva, qualora ne ravvisi le condizioni, l’eventualità di apportare adeguate modifiche ed integrazioni al presente bando, le quali saranno, comunque, tempestivamente comunicate ai partecipanti al concorso. In particolare, l’Ente si riserva (acquisite le varie istanze, verificato il piano economico della manifestazione, sentita la Commissione sulla quantità e qualità dei progetti presentati) di rivedere eventualmente l’organizzazione dei partecipanti e dei premi.

Art. 18 – Presa visione e accettazione del bando
I partecipanti sono tenuti a sottoscrivere la dichiarazione di cui al “Mod. 4”, dalla quale si evince la presa visione e l’accettazione del presente bando. Si comunica, inoltre, che ai sensi della L. 675/96 e successive modifiche ed integrazioni, il trattamento dei dati personali contenuti nelle istanze e nei documenti allegati, verrà utilizzato esclusivamente ai fini di cui al presente bando. Infine, ai sensi della L.R. n. 10/1991, il responsabile del procedimento è il Dott. Roberto Zafarana, in atto Responsabile dell’Area dei Servizi Sociali e Culturali.

Dalla residenza Municipale lì 12-10-2010 IL SINDACO
(Dr. Giuseppe Castania)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...