Araldica siciliana

La scienza araldica

di Giuseppe Di Vita

Intervista al presidente dell’Istituto Accademico Araldico Genealogico delle due Sicilie, Fabio Scannapieco Capece Minutolo P.Pe di Collereale

Inferno X Canto
Com’io al piè de la sua tomba fui,
guardommi un poco, e poi, quasi sdegnoso,
mi dimandò: «Chi fuor li maggior tui?»
Io ch’era d’ubidir disideroso,
non gliel celai, ma tutto gliel’apersi;

(“…Non appena fui ai piedi della sua tomba, ?mi osservò un poco, e poi, quasi sprezzante, ?mi chiese: “Chi furono i tuoi antenati ? Io, che desideravo obbedire, non glieli nascosi, ?ma tutti glieli indicai …”)

Quando si pensa all’araldica, nel migliore dei casi si pensa alle scene dei film in costume, con gli araldi che annunciano i cavalieri che scendono in campo nei tornei, e nel peggiore ai venditori di stemmi che per le strade e durante le fiere vendono per poco insegne e alberi genealogici per soddisfare sogni di nobiltà a buon mercato.
La scienza araldica invece è una cosa seria , il cui studio per uno storico è altrettanto importante della conoscenza di una lingua antica per un archeologo.
Ne parliamo con il Principe di Correale, dott. Fabio Scannapieco Capece Minutolo, Presidente dell’Istituto Araldico genealogico delle due Sicilie, che ha gentilmente accettato di spiegarci le origini di questa scienza e l’importanza che può ancora rivestire al giorno d’oggi.

Quali sono le origini dell’araldica e a quando risalgono?
Le origini dell’araldica risalgono al 1099, anno della prima Crociata, in cui vennero codificate le prime regole dal monaco francese Menestrier . Alcuni però ne fanno risalire l’origine a periodi precedenti all’anno mille ed in particolare ne fanno affondare le radici ai simboli egizi o a quelli delle dinastie persiane e cinesi.

L’araldica è una scienza esatta?
Una volta codificate le prime regole da Menestrier, queste diventarono scienza storica e ausiliarie della storia medievale, in quanto quando una disciplina ha delle regole ordinate a sistema , e cioé sistemica , diventa una scienza esatta

Quale funzione ha avuto nel passato?
La funzione che essa ha avuto nel passato è stata quella di una sorta di pubblicità ossia di una esigenza sociale, dove l’araldo individuava tramite gli stemmi , detti armi o in inglese e francese ARMS , ossia armi , i cavalieri – miles- ed i loro eserciti .

Oggi l’araldica può essere utile nella ricerca storica come nella valorizzazione degli stemmi cittadini?
L’araldica come disciplina ausiliare della storia medievale è di grande ausilio per la datazione di sepolcri e di edifici, identificandone il committente, come pure nello studio degli stemmi cittadini per le glorie di una città.

L’Istituto Accademico Araldico Genealogico delle due Sicilie di cui lei è Presidente che scopo si prefigge?
Lo scopo dell’Istituto è quello di incrementare gli studi e gli scambi culturali in campo nazionale ed internazionale in storia medievale , archivistica, paleografia, diplomatica e scienze documentarie, bibliografia e bibliologia, storia del Regno di Napoli e del Regno di Sicilia, numismatica e filatelia, scienze sociologiche e genealogiche, iconografia e araldica, diritto feudale e nobiliare secondo le antiche Leggi degli Stati pre-unitari Italiani e secondo il Decreto del 1896, storia degli Ordini Cavallereschi, storia della Chiesa e vessillologia. I corsi di araldica e genealogia che noi teniamo da 10 anni, portano ad ottenere un attestato per partecipare all’esame di perito presso la CCIAA ( Camera di Commercio ,Industria,Artigianato,Agricoltura) Si distinguono il campo di studi della genealogia , che studia solo le stirpi e prosapie, e quello dell’ araldica che studia solo i simboli degli scudi .

Ringraziamo il Principe di Correale per la sua disponibilità e guardiamo con occhio diverso gli stemmi che ancora adornano le facciate di tanti monumenti, consapevoli che non sono soltanto decorazioni o esibizioni vanagloriose ma documenti di pietra che possono aiutarci a conoscere meglio il nostro patrimonio storico e artistico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...