L’archeologia di Monte San Mauro (Caltagirone)

di Diego Barucco, “Sicilia Fotografica“, 27 dicembre 2010

Nel cuore della Sicilia sud-orientale, abbandonati nelle fresche brezze dell’inverno, fra gli alberi spogli e le verdi coperture che ammantano colline a perdita d’occhio, rocce chiare sbucano come perle di rugiada in questo prato-mare; il passato ci chiama nuovamente, con i suoi silenzi e i suoi misteri, perché qui ad ogni angolo, villaggi e borghi senza nome attendono da secoli di rivivere nei cuori dei loro discendenti.
Nelle terre del calatino, seguendo la grande Valle dei Margi, le colline sovrastanti che da Catania giungono sino a Gela ospitarono per millenni insediamenti e fortezze, ed è qui che il nostro lungo peregrinare ci condusse in quella soleggiata giornata d’inverno, tra la frizzante aria mattutina e il dolce tepore solare. Alcuni chilometri ad ovest del grande borgo di Caltagirone si trova un sito che difficilmente il turista troverà reclamizzato nelle comuni guide, pur meritandone a tutti gli effetti ampio risalto. Il colle San Mauro, infatti, fu sede di un villaggio indigeno datato già durante il periodo della rivolta scatenata dal leggendario condottiero Ducezio, e che vede la sua prosecuzione fino al periodo greco.

Leggi tutto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...